• Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    Salva una vita anche tu!

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    Semplice da usare

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    BLS-D e Corsi di Formazione

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    Sunnext puo' darvi il suo aiuto

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Arresto Cardiaco

    Come si interviene e in che modo?

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    Ognuno di noi,
    in ogni momento,
    ovunque

  • Defibrillatore - Defibrillatori - Arresto Cardiaco Improvviso

    Defibrillatore AED

    Prenditi cura del tuo cuore

L'arresto cardiaco e' una condizione di morte clinica reversibile che, se non adeguatamente trattata, e' destinata ad evolvere in morte biologica irreversibile a causa della ipo-ossigenazione cerebrale. Le cause di arresto cardiaco possono essere:



  • 1) Cardiache
    (tra le quali la piu' frequente e' la cardiopatia ischemica)
  • 2) Non cardiache
    meno frequenti, a loro volta suddivisibili in meccaniche (tamponamento cardiaco, embolia polmonare, pneumotorace iperteso, e altre) e anossiche (ad esempio ostruzione delle vie aeree ed eventi neurologici)

L'insorgenza dell'arresto cardiaco e' spesso istantanea, senza segni clinici o sintomi premonitori. In alcuni casi il paziente puo' avvertire una sintomatologia riferibile alla condizione clinica che e' causa dell'arresto: palpitazioni, vertigini, dispnea, dolore toracico.
L'obiettivita' in corso di arresto cardiaco e' caratterizzata dall'assenza del polso centrale (carotideo), dalla perdita di coscienza, e da una serie di segni clinici che compaiono dopo un lasso di tempo variabile: midriasi, pallore o cianosi cutanea, gasping, incontinenza sfinterica, rilassamento della muscolatura scheletrica.
L'evoluzione dell'arresto cardiaco verso la morte biologica irreversibile dipende in maniera critica dal tempo che intercorre tra l'evento primario e la messa in atto delle manovre assistenziali.
Il cervello e' molto sensibile all'anossia derivante dall'arresto di circolo: in pochi secondi si ha perdita di coscienza, mentre dopo circa 4 minuti si hanno danni irreversibili.
Il cuore e' meno sensibile, ma anche l'attivita' cardiaca va deteriorandosi nel giro di qualche minuto; la tachicardia ventricolare senza polso (TV) e la fibrillazione ventricolare (FV), che sono in genere i ritmi di esordio dell'arresto cardiaco da ischemia miocardica, decadono in qualche minuto a FV a basso voltaggio, e infine ad asistolia.
In pochi altri minuti sopravviene la morte biologica.

Come si interviene e in che modo?

Il successo delle manovre mediche applicate a un paziente in arresto cardiaco e' correlato in maniera significativa al tipo di ritmo inizialmente rilevato dal monitor-defibrillatore (il cosiddetto ritmo di presentazione). I ritmi di presentazione si possono schematicamente classificare in due categorie:



  • 1) Ritmi defibrillabili
    ( TV-senza polso e FV )
  • 2) Ritmi non defibrillabili
    ( Asistolia e Pulseless Electrical Activity, o PEA )

Se il soccorritore si trova di fronte ad un ritmo TV-senza polso/FV, ha discrete probabilita' che le manovre di rianimazione abbiano successo; se rileva un'asistolia, le probabilita' di successo si abbassano.
La defibrillazione, se attuabile, deve avvenire nel minor tempo possibile dall'arresto cardiaco; si ritiene che per ogni minuto trascorso le probabilita' di successo decadano del 7-10%. Inoltre, alcuni fattori possono intervenire riducendo le probabilita' di successo, ad esempio l'ipotermia, l'ipossia, l'acidosi e l'elevata impedenza toracica.
L'evoluzione dell'arresto cardiaco in morte biologica puo' essere impedita da un insieme di comportamenti sequenziali coordinati, detti catena della sopravvivenza o catena del soccorso.
Per queste ragioni e' importante, anzi vitale adoperarsi in tempi rapidi nell'apportare le cure necessarie e intervenire rapidamente con manovre mediche ma anche non mediche (attraverso l'uso del defibrillatore quale il Lifeline AED che la Sunnext mette a disposizione) per ripristinare il ritmo cardiaco, evitando danno irreversibile o il decesso.

Avete mai pensato come comportarvi nel caso vi trovaste di fronte ad una persona che sta male, di fianco ad una persona appena colta da infarto e attacco cardiaco?

Di fatti l'arresto cardiaco puo' colpire chiunque, nella maggior parte dei casi senza preavviso.
In Italia le vittime dell'arresto cardiaco sono 57.000, il 10% della totalita' dei decessi.
Le statistiche parlano di un infarto ogni nove minuti.
Oggi, in Italia esiste una legge, la Legge n.120 del 3 Aprile 2001, con la quale, grazie ad essa chiunque puo' intervenire in tempo per evitare danni permanenti o il decesso dell'infartuato.
Grazie a questa legge e grazie all'uso di un defibrillatore automatico esterno (AED), e' possibile per chiunque, basta conoscere poche e semplici manovre, ripristinare il ritmo cardiaco in sicurezza.

Sunnext puo' darvi il suo aiuto

Basta contattare i nostri operatori e vi illustreranno come e dove reperire il Lifeline AED, per poi posizionarlo ad esempio nel vostro condominio, nella vostra scuola, nella vostra azienda, in aree pubbliche, puo' essere preso in dotazione dalle forze dell'ordine che spesso intervengono prima dei soccorsi sanitari o si trovano di fronte a persona in cui e' in atto un infarto, da commercianti e centri commerciali, dai Vigili del Fuoco, in luoghi quali centri anziani, o case di cura, farmacie, o in centri sportivi.

Il personale Sunnext e' sempre a vostra disposizione, disponibile e affidabile.

Inoltre operiamo in stretto rapporto con tutti i 118 regionali, con aziende partners e con il supporto di personale medico e professionisti del settore.
Sunnext organizza utili e avanzati corsi di formazione e approfondimento per BLS-D, finalizzato alle tecniche di rianimazione di emergenza tramite la corretta esecuzione del massaggio cardiaco e la abilitazione all'uso del defibrillatore.
Corsi specifici per le scuole, semplificati didatticamente e idonei alle scuole elementari, medie inferiori e superiori, i corsi scolastici sono finalizzati all'educazione civica e alla sicurezza e alla salute dell'alunno, inerente al primo soccorso.

Sunnext crede nell'educazione e nella cultura della sicurezza e della salute, anche attraverso il gioco per facilitare, al fine di migliorare e rendere piacevole l'apprendimento dei cittadini piu' giovani.

Un sistema centralizzato che monitorizza la funzionalita' e procede all'assistenza, ove necessario, in tempo reale, grazie alla gestione fornita quotidianamente da Sunnext risulta essere tra le piu' efficienti, grazie alla manutenzione dei sistemi con localizzazione e monitoraggio territoriale degli stessi, cosi' quanto stabilito dalle norme vigenti. Attraverso una fitta rete di apparati GSM, appositi software-Sunnext forniscono la sicurezza di rilevare lo status di ogni sistema, in termini di localizzazione geografica e funzione operativa degli apparati in dotazione alla clientela.

Ma non finisce qui, infatti Sunnext fornisce la Certificazione all'uso del defibrillatore automatico esterno. E' previsto, infatti, un corso di 7 ore, suddiviso in 2 ore teoriche e 5 ore teorico-pratiche, relativamente al primo soccorso e all'uso del defibrillatore

I prodotti Sunnext

I prodotti Sunnext, tecnologicamente avanzati e di ultimissima generazione, offrono prestazione eccezionali in grado di ristabilire il ritmo cardiaco in maniera automatica, attraverso personale anche non medico, in qualsiasi posto e condizione ci si trovi.

Sunnext opera a tutto campo per la sicurezza delle persone e delle cose. Il suo team si occupa da 30 anni di sicurezza della salute della persona, per uno sviluppo consapevole della cultura alla sicurezza e alla salute.

Sunnext opera con i piu' avanzati sistemi di defibrillazione, che vengono studiati, ingegnerizzati e creati dalla Defibtech, azienda americana leader mondiale nel campo della defibrillazione.

Il fiore all'occhiello dei prodotti Sunnext e' il Lifeline AED, un defibrillatore automatico, unico nel suo genere, sia in prestazioni che in sicurezza. Il Lifeline AED e' costruito con un design che agevola la velocita' e semplicita' di utilizzo. Costruito per soddisfare i piu' elevati standard di qualita' richiesti da professionisti , ma semplice abbastanza da essere utilizzato anche da personale non professionista.
Tecnologicamente avanzato e' in grado di fornire il piu' recente trattamento per l'arresto cardiaco improvviso. Un dispositivo standard per un primo ed immediato soccorso da parte di professionisti e forze dell'ordine, di vitale importanza per Scuole, Uffici, Magazzini, Centri Commerciali , Fabbriche e luoghi Pubblici.
Il Lifeline AED puo' essere collocato ovunque, grazie alla sua colorazione GIALLO BRILLANTE e NERO ed alla sua forma sinuosa. Utilizza una corrente bifasica estremamente efficace nel rianimare i pazienti affetti da Fibrillazione Ventricolare che e' la forma piu' comune di arresto cardiaco improvviso.
Il Lifeline AED presenta caratteristiche di robustezza in grado di soddisfare gli Standard "drop and shock" dell'Esercito Americano.

News dal Blog PrimoProntoSoccorso.it

Altri Siti Web di Sunnext

"Per salvare una vita non servono super eroi"